Band

SO WEN
Milano

LE MALATTIE
DELLA VULVA

Riccardo Morandotti


Riassunto: Si analizzano i criteri diagnostici e le principali categorie delle affezzioni vulvari (yin ji) in MTC. Si riferiscono inoltre i criteri principali di trattamento agopunturistico e farmacoterapico.

Parole chiave: vulviti, bartoliniti, agopuntura, farmacoterapia.

Summary: The article inspect vulvitis and Bartholinitis according to TMC’s theory. Dfferential treatment plans in acupuncture and traditional pharmacology are provided.

Kay words: Vulva, acupuncture, chinese pharmacotherapy

MALATTIE DELLA VULVA
( YN J )

In MTC sono descritte numerosi quadri nosologici concernenti la patologia della vulva:

YN SH = erosione vulvare

YN N = ulcerazione vulvare

YN ZHNG = gonfiore vulvare

YN TNG = dolore vulvare

YN SU = atrofia vulvare

YN YNG = prurito vulvare

Questi termini, chiaramente, per la medicina "occidentale" costituiscono solo dei sintomi, mentre per la MTC sono dei quadri patologici ben precisi.

Nei testi moderni di MTC si parla invece di:

WI YN YN

(esterno + genitali + infiammazione)

per indicare le vulviti

YN TNG D XIN YN

(ombreggiato + cortile anteriore + grande + ghiandola + infiammazione)

per indicare le bartoliniti.

VULVITI
( WI YN YN )

Le vulviti si manifestano clinicamente con prurito e dolore vulvare spesso di tipo urente, con eventuale arrossamento e ulcerazione della pelle e della mucosa, e con tumefazione delle grandi e piccole labbra.

EZIOLOGIA E PATOGENESI

Il meridiano principale di Fegato (Z JU YN) contorna i genitali esterni ed essi sono "irrorati" e "nutriti" da detto meridiano. Le vulviti possono manifestarsi per invasione dall'esterno di Calore/Umidit nel meridiano di Fegato, oppure per presenza di Fuoco e Umidit generatisi per stasi del Q di Fegato e per disarmonia Fegato/Milza.

CRITERI GENERALI DI TERAPIA

Il principale criterio di terapia quello di purificare il Calore, associato o meno all'Umidit, nel meridiano di Fegato; successivamente utile calmare i dolori e il prurito, ma soprattutto riequilibrare gli ZNG Fegato e Milza.

MANIFESTAZIONI CLINICHE

Sintomatologia:

infiammazione, prurito e dolore alla regione vulvare, sensazione di bruciore che diviene intollerabile durante la minzione o il coito, irritabilit, collera, dolori di tipo spastico al basso addome e di tipo distensivo agli ipocondri; bocca e gola secche, sete, sensazione di sapore amaro in bocca, sensazione di avere la febbre o presenza di febbricola.

All'esame ginecologico si reperta congestione e tumefazione della vulva, fissurazioni sia della pelle che della mucosa, spesso anche ulcerazioni; nei casi gravi linfoadenopatia satellite in sede inguinale; nei casi cronici ispessimento della cute e della mucosa sino alla lichenificazione.

Lingua arrossata con induito giallo e spesso. Polso SHU, XIN e HU.

Scopo terapeutico: purificare il Calore

trasformare l'Umidit

favorire la diuresi

calmare i dolori e il prurito

AGOPUNTURA

LV 1 - D DN punto W SH

punto JNG (Ting) = Legno

punto BN

- RIMUOVE LE OSTRUZIONI DAL MERIDIANO

- FAVORISCE IL FLUIRE DEL Q DI FEGATO

- PURIFICA IL CALORE/UMIDIT

- REGOLARIZZA IL MESTRUO

- RESTAURA LA COSCIENZA

Spiccata azione sul JIO Inferiore: ferma il sanguinamento uterino da Calore nel XU (controindicato in quello da deficit di Q).

Purifica il Calore/Umidit nel JIO Inferiore: cistiti, prurito scrotale e vulvare, vulvovaginiti.

LV 2 - XNG JIN punto W SH

punto YNG = Fuoco

punto di dispersione del meridiano

- PURIFICA IL FUOCO DI FEGATO

- PURIFICA IL CALORE

- SOTTOMETTE LO YNG DI FEGATO E IL NI FNG

- ESTINGUE IL NI FNG

- PURIFICA IL FUOCO DI CUORE

- CALMA LO SHN

- FA CIRCOLARE IL Q

- FA CIRCOLARE IL XU

- RINFRESCA IL XU

E' l'agopunto principale per purificare il Fuoco di Fegato nelle sindromi da pienezza, e per sottomettere lo YNG di Fegato e il NI FNG.

Purifica il Fuoco di Fegato: bocca amara, sete, viso e occhi arrossati, cefalea, iperonirismo, stipsi, urine concentrate, lingua arrossata con induito giallo, polso SHU e XIN.

Sottomette lo YNG di Fegato: cefalea, emicrania.

Sottomette il NI FNG: epilessia e sindromi convulsive.

ASSOCIAZIONI:

con

- Q QUN (LV 8) per orchite e vulvovaginite.

- ZHNG J (CV 3) per cistite e vulvovaginite

LV 6 - ZHNG D (Z) punto X

- RIMUOVE LE OSTRUZIONI DAL MERIDIANO

- FAVORISCE IL FLUIRE DEL Q DI FEGATO

- CALMA I DOLORI

Affinit particolare per i genitali esterni, ma, essendo punto X, anche capace di fermare i dolori e la cistalgia.

CV 3 - ZHNG J punto M di Vescica

punto di riunione con i meridiani di Milza - Fegato - Rene

- PURIFICA IL CALORE

- PURIFICA IL CALORE/UMIDIT

- FORTIFICA LO YNG

- REGOLARIZZA IL MESTRUO

- FAVORISCE IL "Q HUA" DI VESCICA

Questo agopunto possiede azione specifica sul sistema urogenitale, specie sulla Vescica e in particolar modo sulle cistiti acute. Si stimola in dispersione nelle sindromi da pienezza e in tonificazione per fortificare la funzione di trasformazione della Vescica.

E' specifico per eliminare il Calore/Umidit dalla Vescica: cistite, cistopielite, disuria, etc.

ASSOCIAZIONI:

con

 

aggiungere

se segni di disarmonia Fegato/Milza: LV 13 - ZHNG MN

se intenso prurito: SP 10 - XU HI

 

FARMACOTERAPIA

LNG DN XI GN TNG

Decotto di Gentiana scabra per ammorbidire il Fegato

6 g LNG DN CO - Gentiana scabra, radix

10 g HUNG QN - Scutellaria baicalensis, radix

10 g ZH Z - Gardenia jasminoides, fructus

10 g Z XI - Alisma plantago aquatica, rhizoma

10 g CH QIN Z - Plantago asiatica, semen

10 g M TNG - Aristolochia manshurensis, caulis

10 g SHNG D HUNG - Rehmannia glutinosa, radix viridis

10 g DNG GI - Angelica sinensis, radix

10 g CHI H - Bupleurum chinense, radix

6 g GN CO - Glycyrrhiza uralensis, radix

AZIONI IN MTC:

purifica il Calore/Umidit nel JIO Inferiore

spenge il Fuoco in Fegato e Vescica Biliare

COMMENTO:

La presenza di Calore/Umidit nel JIO Inferiore e nei meridiani di Fegato e Vescica Biliare motiva l'uso di questa ricetta nelle infezioni genito-urinarie; particolarmente attiva nella terapia della leucorrea da Pienezza e delle vulviti

MODIFICAZIONI:

si aggiungono:

- CH SHO YO e LIN X nella leucorrea.

- HU SH e DN ZH Y se cistalgia.

- JN YN HU, T F LNG e M DN P se febbre elevata.

LAVAGGI E FUMIGAZIONI

Porre in circa due litri di acqua i seguenti farmaci e poi procedere, durante la bollitura delle sostanze a fumigazioni del perineo, e successivamente, con l'acqua di decozione, lavare la vulva e fare impacchi.

30 g Y J HU - Chrysanthemum indicum, flos

30 g K SHN - Sophora flavescens, radix

30 g SH CHUNG Z - Cnidium monneri, semen

30 g JN YN HU - Lonicera japonica, flos

15 g HUNG BI - Phellodendron amurense, cortex

15 g T F LNG - Smilax glabra, rhizoma

12 g M DN P - Paeonia suffruticosa, cortex radicis

3 g BNG PIN - Blumea balsamifera, latex (seu Borneol)

BARTOLINITI
( YN TNG D XIN YN )

Le bartoliniti si manifestano clinicamente con dolore e gonfiore di una delle due grandi labbra della vulva; quasi sempre la patologia unilaterale.

EZIOLOGIA E PATOGENESI

La tumefazione della vulva provocata dal Calore/Umidit che tramite il meridiano principale di Fegato (Z JU YN) si accumula nella vulva; questo blocco danneggia localmente la circolazione del Q e del XU e si verifica il gonfiore e l'arrossamento delle vulva.

CRITERI GENERALI DI TERAPIA

Il principale criterio di terapia quello di purificare il Calore, associato o meno all'Umidit, nel meridiano di Fegato; successivamente utile calmare i dolori e ridurre la tumefazione.

MANIFESTAZIONI CLINICHE

Sintomatologia:

dolore e tumefazione ad un lato della vulva, con difficolt dei movimenti del corpo; in molti casi febbre e sensazione di bocca amara e sete. All'esame ginecologico si reperta una grossa tumefazione arrossata e dolente a livello di una delle grandi labbra; la tumefazione abitualmente rotondeggiante e ha un diametro di circa 4 - 5 cm.

Lingua arrossata con induito giallastro e spesso. Polso SHU e XIN, talora anche HU.

Scopo terapeutico: purificare il Calore

sciogliere i Veleni

trasformare l'Umidit

ridurre le tumefazioni

espellere il pus

AGOPUNTURA

se l'ascesso si gi formato e alla palpazione si ha la sensazione di fluttuazione, incidere con il bisturi, evacuare il pus e drenare con garza iodoformica.

se ancora la tumefazione dura e non molto dolente, stimolare i seguenti agopunti:

LV 1 - D DN

LV 2 - XNG JIN

LV 6 - ZHNG D (Z)

CV 3 - ZHNG J

gi descritti in questo capitolo

FARMACOTERAPIA

CHI CN ZH J TNG

Decotto di Bupleurum per ridurre la collina grande come un mandarino

10 g CHI H - Bupleurum chinense, radix

12 g HUNG QN - Scutellaria baicalensis, radix

15 g T F LNG - Smilax glabra, rhizoma

30 g Y Y RN - Coix lachryma-jobi, semen

15 g LIN QIO - Forsythia suspensa, fructus

15 g DNG GU - Angelica sinensis, radix

12 g BI ZH - Angelica dahurica, radix

10 g JI GNG - Platycodon grandiflorum, radix

6 g M TNG - Aristolochia manshurensis, caulis

6 g GN CO - Glycyrrhiza uralensis, radix

AZIONI IN MTC:

purifica il Calore/Umidit

spenge il Fuoco nel Fegato

riduce le tumefazioni

espelle il pus

COMMENTO:

Questa ricetta (citata dagli Autori del volume dedicato alla Ginecologia della Enciclopedia della pratica in MTC) la formulazione di base per la terapia delle bartoliniti e delle altre patologie suppurative dell'apparato genitale. Rimane comunque imprescindibile il ricorso a presidi antibiotici o chirurgici se le condizioni generali della paziente lo richiedono.

LAVAGGI E FUMIGAZIONI

Porre in circa due litri di acqua i seguenti farmaci e poi procedere, durante la bollitura delle sostanze a fumigazioni del perineo, e successivamente, con l'acqua di decozione, lavare la vulva e fare impacchi.

30 g Y J HU - Chrysanthemum indicum, flos

30 g P GNG YNG - Taraxacum mongolicum, herba cum radice

15 g LIN QIO - Forsythia suspensa, fructus

15 g DNG GU - Angelica sinensis, radix

15 g M DN P - Paeonia suffruticosa, cortex radicis

15 g CH SHO YO - Paeonia rubra seu lactiflora, radix

15 g S M - Caesalpina sappan, lignum

12 g BI ZH - Angelica dahurica, radix

12 g HUNG BI - Phellodendron amurense, cortex

10 g CHUN SHN JI - Manis pentadactyla, squama

3 g BNG PIN - Blumea balsamifera, latex (seu Borneol)

BIBLIOGRAFIA

Anonimo (trad. Husson)
HUANG DI NEI JING SU WEN
ed. Ass. Scientifique Mdicins Acupunteurs de France, Paris, 1973

Anonimo (trad. Mussat- Leung)
SOU NU JING
ed. Seghers, Paris, 1978

Academy of Traditional Chinese medicine
AN OUTLINE OF CHINESE ACUPUCTURE
ed. Foreign Languages Press, Beijing, 1975

Beijing College of TCM et al.
ESSENTIALS OF CHINESE ACUPUNCTURE
ed. Foreign Languages Press, Beijing, 1980

Beijing Medical College
DICTIONARY OF TRADITIONAL CHINESE MEDICINE
ed. Commercial Press Ltd., Hong Kong, 1984

Bensky D., Barolet R.
FORMULAS AND STRATEGIES
ed. Eastland Press, Seattle, Washington, 1990

Bensky D., Gamble A.
CHINESE HERBAL MEDICINE. MATERIA MEDICA
ed. Eastland Press, Seattle, Washington, 1987

Bian Que (trad.Dang Vu-Hung)
CHANT DU DRAGON DE JADE
ed. Levresse, Longeville-ls-Metz, 1981

Bian Que (trad. Grison-Mussat)
NAN JING
ed. Masson, Paris, 1979

Chen Song Yu, Li Fei
A CLINICAL GUIDE TO CHINESE HERBS AND FORMULAE
ed. Churchill Livingstone, London, 1993

Duke J.A., Ayensu E.S.
MEDICINAL PLANTS OF CHINA
ed. Reference Publishing Inc., Algonac, Michigan, 1985

Feng Xing Hua
Direttore Dipartimento Medicina Interna, Ospedale Guang An Men, Beijing
LEZIONI IMPARTITE AGLI AUTORI
Beijing, 1991-1992

Geng Junying, Su Zhihong
PRACTICAL TRADITIONAL CHINESE MEDICINE & PHARMACOLOGY 5 voll.
ed. New World Press, Beijing, 1991

Him Che Yeung
HANDBOOK OF CHINESE HERBS AND FORMULAS 2 voll.
ed. Institute of Chinese Medicine, Los Angeles, 1985

Li Guang Rong
Direttore del Dipartimento di Ginecologia, Ospedale Guang An Men, Beijing
LEZIONI IMPARTITE ALL’AUTORE
Beijing, 1991-1992

Li Shizhen (trad. Smith)
BEN CAO GANG MU
ed. Georgetown Press, San Francisco, 1980

Liu F., Liu Yan Mau
CHINESE MEDICAL TERMINOLOGY
ed. Commercial Press Ltd., Hong Kong, 1980

Maciocia G.
TONGUE DIAGNOSIS IN CHINESE MEDICINE
ed. Eastland Press, Seattle, 1988

Maciocia G.
THE FOUNDATIONS OF CHINESE MEDICINE
ed. Churchill Livingstone, London, 1989

Maciocia G.
THE CLINIC IN CHINESE MEDICINE
ed. Churchill Livingstone, London, 1993

Morandotti R.
MEDICINA TRADIZIONALE CINESE: FONDAMENTI ESSENZIALI
ed. Edup, Roma, 1997

Morandotti R., Viggiani B.
QUADERNI DI MATERIA MEDICA CINESE 17 voll.
ed. ABC, Roma, 1991

Penso G.
INDEX PLANTARUM MEDICINALIUM TOTIUS MUNDI EORUMQUE SINONYMORUM
ed. O.E.M.F., Milano, 1983

Ross J.
THE ORGAN SYSTEMS OF TRADITIONAL CHINESE MEDICINE
ed. Churchill Livingstone, London, 1985

Shang Xianmin et al.
CLINICAL EXPERIENCES
ed. New World Press, Beijing, 1991

Shanghai College of TCM
A PRACTICAL ENGLISH-CHINESE LIBRARY OF TRADITIONAL CHINESE
MEDICINE 12 voll.
ed. Publishing House of Shanghai College of TCM, Shanghai, 1990

Song Tian Bin
ATLAS OF THE TONGUE AND LINGUAL COATINGS IN CHINESE MEDICINE
ed. People's Medical Publishing House, Beijing, 1986

Sun Simiao (trad. Despeux)
PRESCRIPTIONS VALANT MILLE ONCES D'OR (QIAN JIN YAO FANG)
ed. Trdaniel, Paris, 1987

Xu Xiangcai et al.
THE ENGLISH-CHINESE ENCYCLOPEDIA OF PRACTICAL TRADITIONAL CHINESE MEDICINE 21 voll.
ed. Higher Education Press, Beijing, 1991

Yu Guiqing
Direttore Dipartimento di Oncologia, Ospedale Guang An Men, Beijing
LEZIONI IMPARTITE ALL’AUTORE
Beijing, 1991-1992

Zhang Enqin
RARE CHINESE MATERIA MEDICA
ed. Publishing House of Shanghai College of TCM, Shanghai, 1990

Zhang Enqin
HIGHLY EFFICACIOUS PATENT MEDICINE
ed. Publishing House of Shanghai College of TCM, Shanghai, 1990

Zhang Zhongjing
TRATISE ON FEBRILE DISEAS CAUSED BY COLD (SHANG HAN LUN)
ed. New World Press, Beijing, 1986

Zhuang Guo Kang
Direttore Dipartimento di Dermatologia, Ospedale Guang An Men, Beijing
LEZIONI IMPARTITE ALL’AUTORE
Beijing, 1991-1992